ARREDI IN LEGNO PER ENTI ECCLESIASTICI

Falegnameria specializzata nella produzione di arredi per enti ecclesiastici a Roma

La Falegnameria Montagnese realizza arredi per enti ecclesiastici su commessa, offrendo la possibilità di personalizzare la richiesta sotto tutti gli aspetti. Dal 1990 a oggi ha consegnato numerosi lavori per chiese, cimiteri e associazioni religiose a Roma e in tutta la regione Lazio ed è una delle poche falegnamerie a prendere in carico questo genere di commesse. Secondo le esigenze del committente, i prodotti possono essere realizzati con diversi tagli di legname e consegnati grezzi o verniciati. 

Per questa tipologia di prodotti, così come per le altre, l’officina può eseguire riparazioni e ristrutturazioni, interventi che restituiscono agli arredi un aspetto del tutto nuovo e ne accrescono il valore. Contatta la falegnameria via mail o telefono per richiedere un preventivo per una fornitura d’arredo speciale o per fissare un appuntamento e discutere i dettagli di persona. Gli artigiani dell’officina sono specializzati in questo genere di lavorazioni e ti proporranno sicuramente una soluzione che si addice alle tue esigenze.

Mobilia per luoghi di culto

Per chiese, cimiteri, cappelle e associazioni religiose, la Falegnameria Montagnese produce mobili in legno su misura come panche e sedute in generale, tavoli, sgabelli, leggii, scrivanie, mensole, teche commemorative, cassettiere e molto altro ancora. Propone realizzazioni diverse per costi e fattezze che possono essere richieste in legno grezzo così come rifinite. 

La falegnameria è attrezzata di strumenti per la lucidatura, laccatura e verniciatura dei manufatti lignei che produce, realizzazioni artigianali robuste e durevoli adatte a tutti gli scopi. Oltre all’attività produttiva, esegue quella di riqualifica, intervenendo su mobili antichi con specifiche tecniche di ristrutturazione e prodotti di ultima generazione per il recupero del legno.
Passa a trovarci in Via Petralia Soprana 27 a Roma per visionare le precedenti realizzazioni che abbiamo eseguito
Share by: